Solo titoli

Da vedere


Huma3 collabora con


Efemeride

Il 27 Maggio di....
1840 Muore il violinista Niccolò Paganini
1912 Nacque lo scritore americano John Cheever
1993 Una bomba terrorista a Firenze danneggia un'ala della Galleria degli Uffizi

Julie Mehretu: Grey Area

Arte Contemporanea - Venerdì, Novembre 27, 2009
Julie Mehretu: Grey Area

 

Fino al 6 gennaio 2010 si presenta il progetto numero 15 del programma di commissioni di Deutsche Guggenheim. L’artista nordamericana Julie Mehretu espone una serie dei suoi ormai famosi dipinti a grande scala in cui, sia la pittura che il disegno, appaiono in una sovraposizione di strati formanti immagini di architetture quasi familiari. Ispirate a molteplici fonti (fra cui la storia e la geografia, i piani urbanistici e i graffiti), queste opere semiastratte vogliono esplorare le intersezioni di potere, storia e distopia, nonché la costruzione di un medioambiente col suo impatto sulla formazione di comunità e individui.

 

 

Per portare a termine questa commissione Mehretu stabilì il suo studio a Berlino, dove ha prodotto una serie di dipinti che trattano basicamente temi quali la decomposizione, la cancellazione e a liminalità. Le sue tele sono una conseguenza diretta della sua esplorazione da artista nordamericana delle guerre in Irak e in Afganistan negli anni di Bush, meditando sull’idea delle rovine della modernità. Così in alcune opere ci troviamo,ade esmepio, che lo strato architettonico soggiacente è cancellato quasi in un gesto modernista, lasciando la tela a vibrare in uno stadio indeterminato.

 

 

Brian Dillon scrive nel catalogo: “Se esiste una archeologia del passato recente nell’opera di Mehretu `e l’archeologia dell’atmosfera carica di polvere, di demolizione, di ricostruzione. Sarebbe triviale concludere che il nuovo colore grigio e l’indeterminato di questi dipinti non è che malinconia; il grigio di Mehretu è piuttosto il colore della possibilità, dell’incipiente e il non realizzato. In questo senso, la rovina non punta ormai verso il passato ercente, ma verso un futuro potenziale”.

 


Altra informazione

Julie Mehretu: Grey Area

 

 

Indietro


----->   Tornare a Huma3



© 2006 - 2019 Huma3.com - Tutti i diritti riservati